Un anno di Blog sulla Sangritana…

Posted on 6 settembre 2011

6



Il 20 di questo mese il blog compirà il primo anno di attività. Vediamo di fare un po’ il punto della situazione di quanto trattato durante questo periodo.

Diciamo che si è trattato in un anno un po’ luci ed ombre, qualcosa si è mosso ma purtroppo il ritorno a Castel di Sangro della Sangritana per ora non ha compiuto nessun avvicinamento effettivo, anche se si sta continuando a lavorare in questa direzione.

Sicuramente incoraggiante in questo senso sono le continue attività e le tappe formali raggiunte:

  1. Si continua a lavorare sulla tratta Torino di Sangro – Archi per la sua messa in servizio nel 2012, e che prenderà il posto della tratta storica S.Vito Marina – Lanciano – Crocetta – Archi
  2. Si è chiuso il Bando di Gara 250/10 per l’unificazione delle stazioni FAS e RFI di Castel di Sangro e nei mesi passati sono iniziati i lavori di realizzazione dell’opera che si dovrebbe anch’essa concludere nel secondo semestre del 2012
  3. E’ stato aperto il Bando di Gara 256/10 a dicembre 2010 per la ricostruzione della linea Archi – Villa Santa Maria – Castel di Sangro, anche se qui si nota una certa lentezza, in quanto dovendosi chiudere il bando entro Febbraio 2010, ad oggi non ci sono state fornite notizie in merito.
In merito alle infrastrutture si sono avviati anche tutte le necessarie attività per la realizzazione della nuova variante di Ortona, che consentirà di far tornare in esercizio un’altro tratto della rete sociale da anni oramai in disuso.
Buone notizie anche sul fronte rotabili, va infatti registrato:
  1. L’arrivo di ulteriori 3 Lupetti (Minuetto), facenti parte della commessa delle FER a cui è subentrata Sangritana in un secondo momento
  2. Finalmente l’inizio del pre-esercizio degli Orsetti dopo oltre 10 anni dal loro acquisto dalle ferrovie Belga, e la loro prossima immissione in servizio regolare

Veniamo ora a quanto ci ha lasciato l’amaro in bocca in questo periodo. Innanzitutto il mai partito servizio Bologna – Vasto in concorrenza/cooperazione con Trenitalia. Questo servizio più volte annunciato in maniera trionfale è finito man mano nel dimenticatoio con buona pace dell’utenza della linea Adriatica. Purtroppo non solo questa idea è rimasta come parole al vento in quanto si è spesso parlato della gestione dei servizi sulle linee non elettrificate afferenti al nodo di Sulmona, L’Aquila – Sulmona e Sulmona – Carpinone, soprattutto sulla seconda citata e ripresa in occasione della riapertura degli impianti di risalita di Campo di Giove. Già perchè gli impianti di risalita ora sono sotto la gestione della Sangritana, vedesi questo articolo apparso sul sito Duegi.

Cosa aspettarci quindi per il prossimo anno?
Qui entriamo nel mondo delle speranze più che delle certezze, ma cosa ci volete fare, cerco sempre di mantenere viva quest’ultima e di poter ancora percorrere la mia valle in treno.
Innanzitutto mi auguro che i tempi sulle tratte ove si sta già lavorando vengano rispettate anche per poter in qualche modo rendere pieno di appuntamenti il prossimo anno, non un anno qualsiasi per la Sangritana, infatti si festeggerà il primo centenario della sua esistenza. Speriamo che il 2012 sia anche il punto di rilancio del settore turistico della Sangritana, con il recupero del convoglio storico e le iniziative seppur limitate di una nuova stagione del Treno della Valle.

Per finire quindi vi/mi auguro un nuovo anno di letture e approfondimenti insieme.

Annunci