Accadde 100 anni fa… Cronistoria della costruzione della Ferrovia Sangritana

Posted on 16 marzo 2011

1



Visto l’avvicinarsi del centenario dell’attivazione delle linee della Sangritana, saranno l’anno prossimo, ho pensato di fare un breve articolo per scandire le tappe che hanno portato alla messa in funzione della ferrovia.

I primi studi e progetti per la costruzione di una ferrovia che percorresse la Valle del Sangro risalgono addirittura al Maggio 1853 ed arrivarono quasi ad essere realizzati, se solo non ci fosse stata la caduta dei Borboni e la successiva Unità d’Italia di cui in questi giorni ricorre il 150° anniversario. Rimando al libro “La Ferrovia Sangritana nella storia e nelle prospettive dell’Abruzzo” per un maggiore approfondimento su questi progetti iniziali.

Alla fine il progetto scelto fu quello dell’Ing. Ernesto Besenzanica che addirittura già prevedeva l’elettrificazione della linea, nonostante la scelta dello scartamento ridotto (950 mm), all’atto della sua costruzione. Si dovette rinunciare a ciò, posticipandola a metà degli anni ’20, per problemi finanziari legati all’aumentato costo della manodopera negli anni trascorsi dalla presentazione alla realizzazione del progetto.
Il progetto fu presentato dallo stesso Ingegnere il 3 Giugno 1905 ed approvato dalla Commissione Superiore dei Lavori Pubblici il 31 Maggio 1906.
L’inizio dei lavori è datato  al 10 Febbraio 1911. Si iniziarono a costruire i due rami, che avevamo origine da Ortona e San Vito Chietino, e che avrebbero dovuto ricongiungersi a Crocetta.
Il 1 agosto 1912, a poco più di un anno dall’inizio dei lavori, viene raggiunto Lanciano (17 km) e il 10 Novembre Guardiagrele (28 km).
I due rami si congiungono il 4 Settembre 1913 con l’inaugurazione della Lanciano-Crocetta-Guardiagrele  (20 km).
Il 7 Dicembre dello stesso anno con un ulteriore salto di circa 20 km sono raggiunte Casoli e Archi, in più viene attivata anche la diramazione di 8 km da Archi a San Luca in direzione di Atessa.
Il 29 Giugno 1914 con una ulteriore tratta di 20 km viene raggiunta Villa Santa Maria e il 17 Ottobre viene attivata la tratta tra Castel di Sangro e Ateleta (14 km). Il tratto mancante di 21 km tra Villa Santa Maria e Ateleta, nel quale è compreso anche il tratto più difficile della linea Villa Santa Maria-Quadri, viene inaugurato il 1 agosto 1915.
In questa data viene raggiunta una lunghezza complessiva della rete sociale di 148,184 km così ripartiti:

  • Ortona – Crocetta: km 38,200
  • San Vito Marina – Lanciano – Crocetta: km 26,104
  • Crocetta – Castel di Sangro: km 75,880
  • Archi – Atessa (S.Luca): km 8,000

Quindi a partire dall’anno prossimo, e per alcuni anni a seguire, ci sarebbero un po’ di date papabili per eventuali rievocazioni e festeggiamenti. Speriamo che la società si impegni in questo senso e che il 1 agosto 2015 si possa festeggiare il centenario del completamento della Sangritana, riportando i treno a Castel di Sangro, magari con un convoglio storico. Il tempo c’è e speriamo non venga sprecato!

Annunci
Posted in: Rete