Gita sui binari: Ateleta e Castel del Giudice

Posted on 4 ottobre 2010

4



Quest’estate in previsione dell’apertura di questo Blog ho iniziato a fare qualche piccola gita fotografica lungo i binari della Sangritana, in modo da poter, tornando negli stessi luoghi, confrontare a distanza di tempo quanto è stato fatto e quanto si è perso. Per questo primo fotoreportage ho deciso come meta la stazione di Ateleta (anche perché ero in vacanza proprio lì). Quindi ho percorso per alcune centinaia di metri la linea dal segnale di protezione lato Castel di Sangro fino a quello di protezione lato Villa Santa Maria.

Segnale di protezione ad ala lato Castel di Sangro - 08/08/2010 by Wsc

Lo stato degli impianti si segnalamento è pessimo e credo che siano completamente non funzionanti.

Casello al Km 89 + 301 e radice dello scalo ateletese lato Castel di Sangro - 08/08/2010 by Wsc

L’armamento in questo tratto di linea è formato da rotaie da 27,6 kg/m e traversine in legno. Alcune di queste traverse sono talmente usurate da essersi completamente sbriciolate.

Dettaglio dell'armamento in opera - 08/08/2010 by Wsc

Purtroppo anche lo stato degli immobili non è dei migliori e si segnalano anche piccoli atti di vandalismo come i vetri rotti delle porte della biglietteria e della sala di attesa. Potrebbe essere interessante il recupero dei fabbricati anche con l’aiuto delle amministrazioni locali. La stazione è comunque una delle porte che ci fanno accedere ad un paese o ad una città.

Fabbricato viaggiatori di Ateleta - 08/08/2010 by Wsc

Sono ancora presenti i comandi degli apparati a filo dei deviatori e dei segnali, che ricordo ancora quando venivano azionati per effettuare le precedenze.

Comando apparati a filo degli scambi - 08/08/2010 by Wsc

Radice lato Villa Santa Maria - 08/08/2010

La linea prosegue verso Villa Santa Maria, il ponte sul Torrente San Cristoforo e il segnale di protezione - 08/08/2010 by Wsc

Finito il giro nella stazione di Ateleta ho deciso di proseguire la mia passeggiata verso la fermata di Castel del Giudice, che è in disuso oramai da prima del 1986. Questa volta però decido di raggiungerla tramite la SS 558. Purtroppo arrivato al bivio che mi avrebbe portato alla fermata mi accorgo che oltre alla macchina fotografica avrei avuto bisogno di un macete. Infatti la carrabile che, una volta era percorribile in auto, è diventata poco più di un viottolo di campagna invaso da rovi e sterpaglie, ma decido di non desistere. Utilizzo il ponte della SS558 che scavalca la SS652 “Fondo Valle Sangro” e il Fiume.
Oltre tutto ero sprovvisto di teleobiettivo. Questo è quanto ho potuto fare.

Fermata di Castel del Giudice km 88+107 - 08/08/2010 by Wsc

Spero che la gita vi sia piaciuta. Appena potrò farò altri sopralluoghi.

Annunci