Considerazioni tecniche sul nuovo servizio Vasto San Vito – Bologna in attivazione

Posted on 28 settembre 2010

10



Negli ultimi mesi Sangritana, da operatore passeggeri su scala regionale, voglia passare al livello nazionale, almeno per quanto concerne la direttrice Adriatica. Sembra infatti interessata ad inserire un nuovo collegamento ferroviario da Vasto San Vito a Bologna in sostituzione/completamento di quello automobilistico attivo tra Lanciano e Bologna.

A tal proposito Sangritana ha acquistato 2 nuovi treni Minuetto Alstom dalla fornitura destinata alla FER. I due elettrotreni sono esattamente identici ai convogli tipo “Lupetto” già presenti nel parco sociale da cui differiscono semplicemente per la livrea delle testate che è rimasta quella della FER in bianco e verde. Importo totale dell’acquisto oltre gli 8M€.

Uno dei convogli "Lupetto" della Sangritana a Lanciano - Foto Sangritana

Il servizio viene presentato dalla dirigenza della Sangritana come un servizio Intercity a detta loro. Ma mi chiedo come un treno come il Minuetto, nato per il trasporto pendolare su linea a bassa frequentazione, possa coprire le necessità di un servizio di fascia superiore, mettendosi al confronto con materiali come i Freccia Bianca o Intercity di Trenitalia. Il problema è sopratutto a livello di capienza (24 posti di prima classe e 122 di seconda) e confort generale del mezzo.
Un esatta comparazione del servizio ci può essere data dall’attuale traccia dell’IC 615 che impiega, sulla tratta interessata dal futuro servizio Sangritana, un tempo di 4ore e 11 minuti per coprire il tragitto di 416,4 km, con 10 fermate intermedie, a circa 99km/h di media.

Stazione d’arrivo Ora d’arrivo Ora di partenza
Bologna Centrale –:– 11:59
Faenza 12:20 12:22
Forli 12:32 12:34
Cesena 12:47 12:49
Rimini 13:07 13:09
Pesaro 13:29 13:31
Ancona 14:02 14:05
Civitanova Marche-Montegranaro 14:27 14:29
S. Benedetto Del Tronto 14:50 14:52
Giulianova 15:05 15:07
Pescara Centrale 15:27 15:30
Vasto-S. Salvo 16:10 –:–

Inoltre vi è l’impossibilità di fruttare a pieno le potenzialità della linea in quanto la velocità massima del Minuetto è di 160km/h contro punto di 180km/h in alcuni tratti, anche estesi, della linea. Ciò ridurrebbe i limiti di recupero in caso di ritardo introducendo un ulteriore gap rispetto ai convogli Trenitalia, che comunque dobbiamo dirlo non sta di certo investendo nei servizi sulla direttrice Adriatica.

Riporto qui sotto i dati desunti dai Fogli Linea RFI (vedi disposizioni compartimentali) delle varie tratte interessate dal servizio Sangritana evidenziando i tratti in cui il Minuetto non potrebbe sfruttare a pieno l’infrastruttura, circolando in Rango C, e segnalando i teorici tempi maggiori di percorrenza, in quanto in questo frangente non prenderò in considerazione le doti di accelerazione del mezzo.

Tratta Bologna – Rimini (FL 84):

Km Totali: 111,04
Km con velocità inferiori a o pari a 160 km/h:  62,68
Km con velocità superiori a 160 km/h: 48,36 (180)
Tempo di percorrenza aggiuntivo: 2:01 min.

Tratta Rimini – Ancona (FL 102):

Km Totali: 92,96
Km con velocità inferiori a o pari a 160 km/h:  31,64
Km con velocità superiori a 160 km/h: 15,32 (170) + 46,00 (180)
Tempo di percorrenza aggiuntivo:  2:16 min.

Tratta Ancona – Pescara (FL 103):

Km Totali: 145,97
Km con velocità inferiori a o pari a 160 km/h:  31,64
Km con velocità superiori a 160 km/h: 14,19 (170) + 23,00 (180)
Tempo di percorrenza aggiuntivo: 1:16 min.

Tratta Pescara – Vasto San Salvo (FL 104):

Km Totali: 66,43
Km con velocità inferiori a o pari a 160 km/h:  66,43

Il totale del tempo da recuperare è di 5:33 min, a cui dovrebbe sopperire la maggiore accelerazione del convoglio (13.9 kW/t) contro le (6.10kW/t) del IC 615 (E444 con 700t di peso trainato). Inoltre non è detto che si opti per lo stesso numero di fermate intermedie. Una scelta in questo senso avvantaggerebbe di certo i tempi di percorrenza anche se andrebbe a discapito del bacino di utenza interessato dal servizio.

Non ci resta che attendere la presentazione ufficiale del servizio per valutare meglio la situazione e discutere le scelte che metterà in campo la Sangritana.

Annunci